L'amica della Escort

Approfondisci

In recensione o boom economico, il lavoro della escort non tramonta mai che sia in un hotel di lusso o in appartamento discreto, la ragazza che svolge quel lavoro è sempre ricercata.

Nonostante la società sia in continua evoluzione affrontare alcuni argomenti ancora oggi è un vero e proprio tabu tipo quando si sente parlare di prostituzione o meglio ragazze escort o accompagnatrici.

Senza mai chiedersi ma chi sono queste ragazze e che ti di vita svolgono? Senza ombra di dubbio sono ragazze come tante altre che scelgono d’intraprendere la vita d’accompagnatrice a volte per necessità ma anche solo per il gusto di farlo, sono ragazze che apparentemente svolgono una vita che agli occhi delle persone e della propria famiglia è normale.

Sara quando iniziò a frequentare l’università si trasferì a Roma, era una ragazza senza pregiudizi di nessun tipo per lei nessuno era da disprezzare, per lei una persona gay era praticamente uguale senza nessuna differenza da una persona etera.

A l’ultimo anno di università Sara decise di cambiare casa voleva risparmiare per poter viaggiare, si spostò in un’altra casa dove una ragazza poco più grande di lei le offri in affitto una camera, lei non era una studentessa lavorava già ma Sara a l’inizio non capi bene che tipo di lavoro facesse per poter permettersi la bella vita che faceva.

Vedeva uscire Giada “nome di fantasia” tutte le sere sempre ben vestita e molto curata, usciva con la pioggia, con il freddo senza mai dare nessuna spiegazione.

Un giorno Giada ricevette una telefonata in presenza di Sara cominciò a parlare di clienti Giada iniziava a raccontare delle mezze verità a Sara che pian piano capi in lavoro che svolgeva Giada.

Fu strano per Sara vedendo che Giada rimase a casa una sera, iniziarono a parlare e Giada inizio a raccontarsi descrivendo la vita che faceva prima d’iniziare a fare la escort e l’accompagnatrice, racconto che era nata in una famiglia dove per andare avanti si faceva molta fatica tanto che dovette iniziare a lavorare giovanissima fino a quando una sua amica le diete l’opportunità di provare a fare la escort.

iniziò a pubblicizzarsi su svariati siti di escort come EscortInside dove iniziò ad avere molte telefonate da uomini che avevano voglia di passare del tempo con lei.

Racconto a Sara che fin dal primo girono le piacque svolgere il lavoro che faceva, provava piacere e sensazioni diverse per ogni incontro che aveva, ma oltre a questo fare la escort le permetteva di guadagnare somme che con mesi e mesi di lavoro non avrebbe mai guadagnato, aiutando così anche la propria famiglia riuscendo per fino a pagare gli studi alla sorella minore.

Racconto a Sara che del lavoro che svolgeva i propri genitori era allo scuro di tuto, Giada raccontava a loro di lavorare per un prestigioso studio legale non voleva dare dispiacer a genitori che avevano fatto tanto per lei crescendola con tanti sacrifici, non sopporterebbe una situazione del genere disse e cosi preferiva raccontare una bugia a fin di bene.

Sara le chiese se avesse intenzione di smettere e lei nettamente rispose che a deciderlo non era lei ma avrebbe smesso quando i clienti non l’avrebbero più cercata.